Fatturazione elettronica: come funziona?

Dal primo gennaio 2019, in base a quanto previsto dalla manovra finanziaria dello scorso anno, verranno introdotte numerose novità sulla base al decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio, la principale delle quali sarà la fatturazione elettronica.La fatturazione elettronica è un sistema digitale di emissione, trasmissione e conservazione delle fatture, sia emesse che ricevute che permette l’abbandono definitivo del sistema cartaceo e dei relativi aspetti negativi, in termini di impatto ambientale e relativi costi di stampa spedizione e archiviazione. L’introduzione del sistema di fatturazione digitale, una volta entrato nel lavoro quotidiano, risulterà molto più agile, comodo e pratico.

 

Fatturazione elettronica: come funziona? Ecco cosa cambierà dal 1° gennaio 2019. Tutto quello che devi sapere sull'argomento.

Fatturazione elettronica: come funziona?

 

FATTURAZIONE ELETTRONICA: SOGGETTI NON INTERESSATI

La fatturazione elettronica definisce un percorso unico standardizzato grazie al Sistema di Interscambio denominato SdI fornito dall’Agenzia delle Entrate e segue il seguente iter:

  1. Compilazione tramite software di fatturazione elettronica.
  2. Firma digitale effettuata tramite firma elettronica qualificata del soggetto che emette la fattura o dal suo intermediario in modo da garantire origine e contenuto.
  3. Trasmissione al destinatario tramite il Sistema di Interscambio che, per legge, è il punto di passaggio obbligato per tutte le fatture elettroniche emesse verso la Pubblica Amministrazione, verso aziende o privati, sia per soggetti italiani che esteri.
  4. Dopo i dovuti controlli tecnici automatizzati, il Sistema di Interscambio provvede a recapitare il documento al destinatario a cui è indirizzato.
  5. Le fatture vengono archiviate e conservate digitalmente in un’area riservata consultabile ovunque da qualsiasi dispositivo.

I soggetti NON obbligati all’emissione di fatture elettroniche secondo la normativa sono:

  • coloro che applicano il regime forfettario (commi 54-89, art. 1, legge 190/2014);
  • coloro che applicano il regime dei minimi o regime di vantaggio (commi 1 e 2, art. 27, decreto legge 98/2011);
  • le cessioni di beni e le prestazioni di servizi rese nei confronti di non residenti, comunitari ed extra comunitari

FATTURAZIONE ELETTRONICA: COSA CAMBIA?

Con il passaggio obbligatorio alla fatturazione elettronica, numerose aziende leader del settore hanno costruito diverse soluzioni, sia sotto forma di apps e software, sia adoperando tecnologie cloud.

Indipendentemente dalla scelta di una modalità o dell’altra, ad ogni soggetto abilitato al canale di interscambio viene rilasciato un identificativo univoco denominato codice destinatario.

Tale codice dovrà essere registrato presso l’Agenzia delle Entrate e diventerà l’indirizzo telematico per la trasmissione documentale.

Il codice del destinatario dovrà essere trasmesso a tutti i fornitori, al fine di poter ricevere e contabilizzare le fatture ricevute.

Analogamente i clienti dovranno inviare il loro codice destinatario, al fine di poter aggiornare le anagrafiche per poter procedere correttamente alla fatturazione nei loro confronti.

Ora che il concetto della fatturazione elettronica è stato espletato ti manca solo la scelta del software di fatturazione che fa al caso tuo.

FATTURAZIONE ELETTRONICA: SOFTWARE CONSIGLIATI DA NOI

Noi di Accurate Reviews proponiamo alcune soluzioni che abbiamo testato, ma si ricorda che ogni prova è soggettiva in base alle proprie esigenze.

Easyfatt

Danea Easyfatt è il software di fatturazione, fatturazione elettronica, preventivazione, gestione magazzino, vendite, acquisti e pagamenti.
Semplice, intuitivo e versatile.

Disponibile per sistemi Microsoft Windows.

Fatturazione elettronica di Aruba

Una soluzione veloce e completa e economica, che consente di gestire in piena autonomia il processo di fatturazione.
Pochi, semplici passaggi per fatturare in meno di un minuto verso privati, Pubbliche Amministrazioni e consumatori finali.

Invoicex

Un software di fatturazione open source,  gratuito nella gestione base fino a 100 documenti, completo sia per gestione magazzino, che prima nota, con la possibilità di creazione di files XML indispensabili alla fatturazione elettronica.
Meno intuitivo rispetto ai concorrenti, specialmente nella configurazione su database MySQL esterno, ha il vantaggio di essere gratis e multipiattaforma . La versione a pagamento offre assistenza tecnica con un canone annuo .

Gaveira

Nabirio, puntando sulla filosofia SONOPRO (“SOftware is a NOrmal PROduct”), adotta la licenza Some-Open alla base del loro software di fatturazione Gaveira. Un prodotto intuitivo, versatile, sicuro, veloce, economico , made in Italy .

Disponibile per sistemi Microsoft Windows, Apple MacOS e Linux.

 

Ti potrebbe interessare anche: Software di contabilità: i migliori.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati con *